Blog: http://luigicurci.ilcannocchiale.it

Vota il POPOLO DELLA LIBERTA' il 6 e 67 giugno

 Dopo quasi 20 anni di centro-sinistra a Barletta è giunto il momento di iniziare una svolta!
Votare il 6 e 7 giugno per Francesco Ventola e per il Popolo della Libertà significa dare un forte segnale politico, significa dare un importantissimo segnale di cambiamento che può dare la speranza di poter conseguire una vittoria anche alle elezioni comunali.
Fiore, Dimiccoli, Salerno, Maffei...da loro qualche piazzetta e qualche fontana. Nessuno di questi Sindaci del centro-sinistra è riuscito in tutti questi anni ininterrotti di amministrazione a risolvere i grandi e gravi problemi della nostra città. Mi riferisco all'elettrosmog causato dall'elettrodotto, ai passaggi a livello, al traffico, ai parcheggi, alle strade dissestate e potrei continuare.
Nessuno ha dato un nuovo piano regolatore alla nostra città. Nessuno ha consentito lo sviluppo delle nostre Litoranee.
Il nulla e la cattiva amministrazione si sono alternati! Perchè continuare  votare centro-sinistra a Barletta?
Inoltre caro amico di Barletta, attento a non farti ingannare dalla "barlettanità" di Salerno. Francesco Salerno è lo stesso che si è dimesso da Sindaco un anno prima della scadenza del suo mandato per ambire a fare il parlamentare, ABBANDONANDO la nostra città e permettendo l'assegnazione delle sedi dell'Italgas, dell'ASL e della Prefettura (poi fortunatamente venuta a Barletta) alla Città di Andria. Perchè votarlo? Perchè votare un candidato presidente che fuori Barletta conseguirà pochissimi voti e che non ha nessuna possibilità di vincere queste elezioni? Perchè votare un candidato che in caso di ballottaggio (che non avverrà) chiederà di votare la candidata andriese dopo aver impostato una campagna elettorale sul campanilismo barlettano?
Barlettano rifletti, il voto utile per Barletta è quello che elegge barlettani al Consiglio Provinciali e nella futura maggioranza di centro-destra. IL VOTO UTILE E' QUELLO AL PDL.
E poi Francesco Ventola ha dimostrato, nonostante la sua giovane età, di essere un eccellente Sindaco nella sua Città.

Per le elezioni europee invece, per dare maggiore fiducia al Governo Berlusconi, al governo del fare, vota PDL e scrivi BERLUSCONI. Un voto al nostro Presidente è un voto contro la sinistra del gossip e che essendo incapace di confrontarsi sulla politica ha inasprito ed avvelenato questa campagna elettorale con squallide questioni personali e soprattutto non reali.
Caro amico, ti chiede anche di dare la tua seconda preferenza ad Enzo Rivellini, uomo della Destra Sociale, Consigliere Regionale in Campania, attivissimo contro la mala sanità napoletana.
Infine, la terza preferenza non può che non ricadere su un candidato del nostro territorio. Si può scegliere tra il parlamentare europeo Salvatore Tatarella o il Consigliere Regionale Sergio Silvestris.

Inoltre vorrei dare un in bocca al lupo a tutti gli amici e camerati candidati in queste elezioni.
Mi rivolgo a Carlo Fidanza, candidato al Parlamento Europeo al Collegio Nord-Ovest, a Fabiano Bariani candidato al Consiglio Comunale a Novara, Massimiliano Bonu al Consiglio Provinciale di Parma, Filippo Melchiorre al Comune di Bari, Sebastiano Raciti al Comune di Monreale, Cesare Mevoli al Comune di Brindisi e spero davvero di non aver dimenticato nessuno.
Vota PDL, per l'Italia e per far tornare Barletta a sorridere!

Vi ricordo i 7 candidati di Barletta:
COLLEGIO 1 - Mariagrazia VITOBELLO
COLLEGIO 2 - Giuseppe RIZZI detto Pino
COLLEGIO 3 - Giuseppe LACERENZA detto Pino
COLLEGIO 4 - Michele NASCA
COLLEGIO 5 - Dario DAMIANI
COLLEGIO 6 - Ruggiero PASSERO
COLLEGIO 7 - Marcello LANOTTE

Candidato PRESIDENTE FRANCESCO VENTOLA

Alla scheda gialla per le Provinciali il voto disgiunto annulla la scheda. Occorre mettere solo una croce sul simbolo del Popolo della Libertà, in questo modo il voto andrà direttamente alla lista, al candidato del collegio collegato e a Francesco Ventola.


Pubblicato il 5/6/2009 alle 11.6 nella rubrica Diario.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web